Campionati Italiani Indoor Allievi 2016 - Vince Corinne Challancin!

Per il "Pont Donnas Atletica" questi Campionati Italiani Indoor svoltisi ad Ancona il 13 e 14 febbraio 2016 sono veramente da incorniciare e da catalogare come tra i più brillanti a livello di risultati degli ultimi anni.

Si inizia subito il sabato mattina con le batterie dei 60 metri maschili, dove Nicolò Fasulo supera brillantemente la batteria e la semifinale. In finale otterrà un brillante 5^ posto con il suo nuovo primato personale, e con la consapevolezza che questa estate ai Campionati Italiani all'aperto di Jesolo si giocherà di nuovo le sue carte, cercando di migliorare ancora e di salire su un podio che è veramente alla sua portata.

Sempre in mattinata, Florencia Mazzarello, alla sua seconda gara della carriera da atleta, va vicinissima al suo personale con 11,39 e ottiene un brillantissimo 18^ posto. Considerando la tecnica approssimativa, e le grandissime qualità fisiche mostrate, non si può che essere fiduciosi per il suo futuro.

Nel pomeriggio Corinne Challancin iniziava la sua due giorni Anconetana con un buon 7^ posto nel salto in lungo con 5,43 a 1 centimetro dal primato personale, denotando una buona condizione fisica, ma una "testa" già rivolta alla sua gara (salto triplo) del giorno seguente.
Domenica mattina nella gara di salto triplo Corinne infila una serie di salti tutti ben oltre il suo personale sia indoor che outdoor e, con un 12,10 al 4^ salto, diventa Campionessa Italiana Allieve. Grande la commozione e la soddisfazione della sua allenatrice Nadia Gonippo e di tutto lo staff del Pont Donnas!
Considerando le difficoltà di allenamento nella stagione invernale, causa la distanza del Palaindoor di Aosta, questo risultato non può che essere di buon auspicio per ulteriori importanti miglioramenti nella stagione outdoor.

A fine giornata un redivivo Luca Merli, dopo due ottime prestazioni in batteria e semifinale, incocciava malamente su un ostacolo nella finale e vedeva così compromessa la sua gara, che comunque terminava con un buon settimo posto.
La delusione per Luca è stata grande perché il podio era ampiamente alla sua portata, ma questo piazzamento deve essere considerato come una base di partenza verso traguardi ben più soddisfacenti, anche in considerazione del fatto dell'anno di inattività dovuto a vari infortuni.

Per concludere, una trasferta veramente soddisfacente, impreziosita da un titolo italiano e che soprattutto ha fatto vedere come i nostri piccoli atleti abbiano ancora ampi margini di miglioramento in vista della stagione estiva.
Autore challanpa
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!